PSI MUSICA

Stampa
PDF
14232649 1696502670671228 4566435128799587441 n

INCONTRI - Dalla Famiglia di Origine alla Famiglia Scelta

 

QUANDOottobre - dicembre 2016  

DOVEAllattamento lbclc, Via Gazzaniga 15, Broni

INFO:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Stampa
PDF
14089089 1126065234107097 3738735897200420269 n

INCONTRI - Senza Radici Non si Cresce: Incontri esperienziali per l'educazione e la genitorialità

 

QUANDOottobre - dicembre 2016  

DOVEAllattamento lbclc, Via Gazzaniga 15, Broni

INFO:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Stampa
PDF
 Oltre

SEMINARIO - Strumenti di consapevolezza per la crescita artistica - Oltre la tecnica vocale: corpo, mente, emozioni

 

QUANDO7-8 maggio 2016  

DOVEAtelier del Canto Moderno, Saronno

INFO:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Stampa
PDF
raffy MT

Articolo - “Sintonizzarsi in Musica”: promuovere espressione, interazione e contenimento emotivo nella diade adulto-bambino 

 

Dall'introduzione dell'omonimo capitolo contenuto nel libro "Musica che educa, musica che cura: interventi psicologici con il linguaggio sonoro in contesto scolastico e riabilitativo" di Antonietti e Colombo (2010)

 

                                     ------------------------------

 

Nel progettare laboratori musicali per la promozione delle competenze comunicative rivolti a mamme e bambini tra 0 e 3 anni, due sono le principali curiosità: “Perché bimbi così piccoli?” e “Perché la musica?” Per rispondere bisogna andare al cuore della relazione mamma-bambino: una relazione profondamente musicale, ma non per questo scontatamente armonica.

Stampa
PDF

 

download   

 

 

Articolo - Perchè occuparsi di una Nuova Educazione oggi è la priorità (I parte)

Rielaborazioni personali dalle letture di testi di Mauro Scardovelli, Claudio Naranjo e Valentino Giacomin. 

Perché occuparsi di Educazione, in periodo di crisi? Facendo pure riferimento a dimensioni ormai così obsolete come le arti (ai margini dei curriculum didattici) e la spiritualità (che in una scuola laica no-non-nominatela-neppure)? Non andiamo un po’ fuori tema?

Che poi, oggi,

in cui esplodono bombe in nome “della Religione” tanto che, per “tolleranza della diversità”, manco i canti di Natale è meglio intonare,

in cui l’eccessivo sfruttamento del nostro pianeta ha crea effetti irreversibili sul piano climatico ed ambientale,

in cui la crisi economico-finanziaria dilagante mette in ginocchio i paesi del nuovo mondo globale e toglie ogni prospettiva alle nuove generazioni,

non ci sono forse cose “più urgenti di cui parlare”?

No. Perché occuparsi di Educazione vuol dire parlare dello strumento attraverso il quale si formano le persone e nulla è più urgente, oggi, della ricerca di mezzi più efficaci di quelli attuali per promuovere il cambiamento del sistema di vita sinora adottato della società moderna, che si è dimostrato non solo inadeguato ma persino dannoso: per le persone, per i paesi e per l’ambiente. Il cambiamento, quello vero, deve venire dal basso, non dai vertici governativi: deve coinvolgere non qualcuno ma ciascuno.

Concordano con questa visione alcuni dei modelli pedagogici più evoluti, che hanno già ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali per i propri meriti in campo educativo. Sto parlando del Alice Project Universal Education Schools fondata da Valentino Giacomin e del SAT, il programma di formazione per lo sviluppo personale e professionale ideato da Claudio Naranjo.

 

Altri articoli...

Login Form